Seleziona una pagina

Giovedì 31 agosto si è tenuto l’appuntamento con Pietro De Tommaso; particolarmente stimolante è stato l’incontro pomeridiano con il nostro team: ad ogni tappa le personalità che intervengono agli eventi 130 ci regalano le loro riflessioni e avviene un proficuo scambio che per noi è cibo per la mente. Abbiamo infatti parlato di come ciascuno di noi sia unico con la propria storia e la propria sensibilità… Pietro ci ha incoraggiati a riprendere contatto con quei momenti del quotidiano che spesso diamo per scontati… come aprire una finestra la mattina e lasciare che la bellezza di quello che ci circonda divenga parte della nostra giornata, oppure guardare il cielo la sera con le sue stelle lontane, che ci ricordano la nostra vera dimensione nell’universo.

Abbiamo parlato di libertà, che ha molti aspetti, per esempio anche quella dalle piccole meschinità quotidiane.
Abbiamo parlato della forza del sorriso, scomodando Nietzsche.

Pietro De Tommaso con Emanuele e Michela Scarello

Pietro De Tommaso con Emanuele e Michela Scarello

Alla fine Pietro ha donato a ciascuno di noi una stampa con la raffigurazione di una sua opera che interpreta Pablo Neruda: “Per salire al cielo occorrono due ali, un violino e tante cose infinite, ancor non nominate”. A conferma di quanto gli artisti e i poeti ci aiutino a conoscere noi stessi e a comprendere meglio la vita

Tante altre cose ci siamo detti e molte sono state le affinità che ci hanno avvicinato in questa giornata …ma sono rimaste nella nostra anima e non si traducono in parole.

Di seguito la bellissima fotogallery della serata con l’Artista e tutti gli amici intervenuti ad ascoltarlo ed apprezzare le sue opere.
Agli Amici 130, un percorso da condividere.

[foto Roberto Pedi]
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!